lunedì 15 maggio 2017

"Fiore di cactus" di Caterina Deana (recensione ed intervista)

Titolo: Fiore di Cactus
Autore : Caterina Deana
Casa Editrice: Europa Edizioni
Prezzo: 12,50

Il fiore di cactus nasce fra spine aguzze,
ma è così bello che ti ruba il respiro..

Non sappiamo i nomi dei protagonisti,ma sappiamo solo che la loro è una storia di due amanti,due amanti che si amano ,che vogliono viversi a 360°.
Lui è un uomo impegnato,lei no.Lei è una donna tenace,consapevole di sè,pronta a tutto pur di avere il suo amore.
La prima parte dell'opera sembra quasi un moderno romanzo epistolare,vi è uno scambio di email tra i due amanti. La seconda parte è una raccolta di poesie,poesie che attraverso i loro versi fanno provare al lettore cosa significa vivere un amore clandestino. L'autrice è molto promettente e spero di leggere prossimamente altri suoi libri. 

Libro consigliato

citazione : "Mi rifugio nel ricordo del nostro tempo insieme"
Conosciamo meglio l'autrice

Ciao Caterina,parlaci un po'di te

Sono una donna profondamente legata alla mia famiglia di origine, mi sono realizzata nella mia professione ma mi accorgo ora che l’essermi dedicata anima e corpo al lavoro ha limitato molto il tempo che avrei dovuto dedicare a me stessa e alle mie passioni.
Una di queste passioni è la scrittura. Amo le parole e il potere che hanno di chiarire, insegnare, emozionare, trasportarci in mondi fantastici che ci aiutano a riflettere sulla vita e i suoi valori.
Ho avuto amori importanti senza essermi mai sposata e senza avere avuto la gioia di diventare  madre.
L’amore di coppia che ho vissuto con maggior coinvolgimento, pur amando sempre con trasporto perché l’amore, per me, è quanto di più appagante esista, è quello che narro in “Fiore di Cactus”.

Da cosa nasce "Fiore di Cactus"?

Il mio libro nasce dalla necessità di non veder negato, cancellato, quanto di unico, eppure a mio avviso universale, traspare da un amore sincero, perfino se non condiviso allo stesso livello emotivo da chi ne è protagonista. Non sopportavo che non rimanesse traccia di un vissuto così intenso.
Ho voluto regalarlo a tutti.

In futuro vedremo altre opere scritte da lei?

Io scriverò sempre. In primis per me stessa, ma sarei onorata di suscitare nuovamente l’attenzione di un editore con il mio lavoro. Sto realizzando una nuova raccolta di poesie, non più dedicate a un unico soggetto, com’è accaduto per “Fiore di Cactus”, bensì aperte alle riflessioni sulla vita in generale senza comunque trascurare l’amore. Tre di queste mie ultime opere stanno concorrendo al Premio Letterario Mario Luzi e ho avuto conferma dalla Fondazione che sono state selezionate per la pubblicazione sull’Enciclopedia della Poesia Italiana in quanto giudicate fra le migliori opere in concorso, davvero una grande soddisfazione per me. Inoltre sto lavorando a un racconto… Vedremo più avanti se lo riterrò meritevole di essere sottoposto ai lettori.
Ringrazio te e tutti quelli che hanno letto qualcosa di mio avendo cura di farmi sapere che l’hanno apprezzato.

Chi legge con piacere, rafforza il coraggio di mostrare tutta la fragilità ma anche, auspico, tutta la  più sincera bellezza.

2 commenti:

  1. Bello...intenso...non vedo l'ora di poter leggere altro di questa scrittrice che è un vulcano di emozioni. Spero che voglia ancora trasmettere le sue emozioni, sensazioni ed il suo 'amore' ai suoi lettori! Assolutamente da leggere questa sua prima opera! Maria D'Aquino

    RispondiElimina
  2. Interessante novità per me!!!! La scrittura fluente sia della prosa che della poesia avvince il lettore e ne coinvolge i sentimenti. Questo libro trasmette amore!!!! Complimenti all'autrice che spero di legger ancora

    RispondiElimina